Информация на сайте носит ознакомительный характер.
Самолечение может быть опасным для Вашего здоровья. Консультация квалифицированного специалиста обязательна.

Congratulazioni alle nostre signore, sono più brave dei nostri signori, in particolare concedo la medaglia di bronzo a Kathrin Zettel, non si lamenta ed è ai vertici da molto tempo, nonostante malattie e infortuni.

Congratulazioni alle nostre signore, sono più brave dei nostri signori, in particolare concedo la medaglia di bronzo a Kathrin Zettel, non si lamenta ed è ai vertici da molto tempo, nonostante malattie e infortuni.

Ed ecco la versione mobile del NEWS.AT-Olympia-Center!

Leggi le notizie gratuitamente per 1 mese ora! * * Il test termina automaticamente.

Altro su questo ▶

NOTIZIE DALLA RETE

Vinci subito auricolari true wireless da JBL! (E-media.at)

Nuovo accesso (yachtrevue.at)

8 motivi per cui è bello essere single (lustaufsleben.at)

Hamburger di gamberi al salmone con maionese al wasabi e cetriolo al miele (gusto.at)

Nella nuova tendenza: Shock-Down: per quanto tempo l’economia può resistere ai blocchi? (Trend.at)

Le 35 migliori serie per famiglie per ridere e sentirsi bene (tv-media.at)

E-Scooter a Vienna: tutti i fornitori e prezzi 2020 a confronto (autorevue.at)

Commenti

Registrati

Connettiti con facebook

Venerdì 21 febbraio 2014 18:42

rapporto

rispondere

Complimenti alle nostre signore, sono più brave dei nostri signori, in particolare concedo la medaglia di bronzo a Kathrin Zettel, non si lamenta ed è ai vertici da molto tempo, nonostante malattie e infortuni.

Pagina 1 di 1 »

Il sorprendente oro della 17enne russa Adelina Sotnikova nel pattinaggio di figura a Sochi ha suscitato indignazione. Sotnikowa ha vinto giovedì con 224,59 punti di vantaggio sull’impeccabile campione olimpico di Vancouver Kim Yu-Na (219,11) dalla Corea del Sud e dall’italiana Carolina Kostner (216,73). Esperti come la due volte campionessa olimpica tedesca Katarina Witt hanno visto Kim davanti.

Il quotidiano «USA Today» (venerdì) ha scritto di una «polemica», il quotidiano sudcoreano «Korea Times» ha polemicamente chiesto nell’edizione di venerdì «Scandalo o pattinaggio sul ghiaccio?», Il «Corriere dello Sport» ha valutato la sentenza come «ingiustizia».

Due dei nove giudici responsabili della controversa valutazione dei punti sono stati esaminati criticamente dai media. Si tratta dell’ucraino Yuri Balkow, bandito per un anno a causa di tentativi di accordi ai Giochi invernali del 1998 a Nagano, e della russa Alla Shekhovtseva. È sposata con il direttore generale della Federazione russa di pattinaggio di figura, Valentin Pissew.

© Ryan Pierse / Getty Images Il secondo posto di Kim provoca accese discussioni

Witt chiede la fine dell’anonimato

Kim era sulla buona strada per ripetere la sua vittoria olimpica come terza pattinatrice dopo Sonia Henie (oro 1928, 1932 e 1936) e Katarina Witt (oro 1984 e 1988). «Ero completamente sbalordito e arrabbiato con il nostro sport, quindi non devi essere sorpreso quando la gente si allontana», ha detto venerdì il quattro volte campione del mondo.

Il due volte campione olimpico, in qualità di esperto ZDF, ha lottato per le parole subito dopo la decisione. Ora chiede che l’anonimato della giuria venga revocato. «Nel nuovo sistema di rating, l’associazione voleva proteggere i giudici.slim4vit quanto costa Ma devono difendere i punti che stanno distribuendo, devono essere in grado di spiegarlo», ha sottolineato Witt.

«È come il calcio»

Il sistema di classificazione che è stato modificato dopo lo scandalo di Salt Lake City del 2002 è diventato più equo, ma deve essere ulteriormente sviluppato. «Non penso che il verdetto sia così negativo come a Salt Lake, ma la discussione è molto importante. Proprio come nel calcio, dove si discute ancora della telecamera», ha detto il 48enne. Nel 2002, per la prima volta nella storia, due duetti hanno ricevuto l’oro olimpico dopo un accordo nel pattinaggio di coppia.

Quattro settimane fa, la US Ice Skating Association ha presentato una domanda all’International Ice Skating Union per rimuovere l’anonimato dei giudici. Questo verrà deciso al Congresso in Irlanda a giugno.

Il risultato in dettaglio

1. Adelina Sotnikowa (RUS) 224.59 (programma corto 74.64 / stile libero 149.95) 2. Kim Yu-na (KOR) 219,11 (74,92 / 144,19) 3a Carolina Kostner (ITA) 216,73 (74,12 / 142,61) 4. Gracie Gold (USA) 205,53 (68,63 / 136,90) 5. Julia Lipnitskaja (RUS) 200,57 (65,23 / 135,34) 6. Mao Asada (JPN) 198,22 (55,51 / 142,71) 7. Ashley Wagner (USA) 193,20 (65,21 / 127,99) 8. Akiko Suzuki (JPN) 186,32 (60,97 / 125,35) 9. Polina Edmunds (USA) 183.25 (61.04 / 122.21) 10th Mae Berenice Meite (FRA) 174.53 (58.63 / 115.90) ​​Avanti, tra gli altri non qualificato per il freestyle: 26. Kerstin Frank (AUT) 48.00

Tutti i risultati, le date e le decisioni sulle medaglie LIVE nel NEWS.AT Olympic Center!

Ed ecco la versione mobile del NEWS.AT-Olympia-Center!

Leggi le notizie gratuitamente per 1 mese ora! * * Il test termina automaticamente.

Altro su questo ▶

NOTIZIE DALLA RETE

Vinci subito auricolari true wireless da JBL! (E-media.at)

Nuovo accesso (yachtrevue.at)

8 motivi per cui è bello essere single (lustaufsleben.at)

Hamburger di gamberi al salmone con maionese al wasabi e cetriolo al miele (gusto.at)

Nella nuova tendenza: Shock-Down: per quanto tempo l’economia può resistere ai blocchi? (Trend.at)

Le 35 migliori serie per famiglie per ridere e sentirsi bene (tv-media.at)

E-Scooter a Vienna: tutti i fornitori e prezzi 2020 a confronto (autorevue.at)

Commenti

Registrati

Connettiti con facebook

»

Suonò il campanello dell’Austria nella prima gara olimpica alpina femminile di sci. Nicole Hosp ha vinto la medaglia d’argento nella supercombinata. L’oro è andato alla tedesca Maria Höfl-Riesch con un vantaggio di 0.40 secondi, proprio come quattro anni fa a Vancouver.

Julia Mancuso in testa dopo la discesa

(USA) lottano per il bronzo, Tina Maze (SLO), che era una delle favorite, è rimasta in lamiera. Michaela Kirchgasser è migliorata dal 23 ° al settimo posto, Anna Fenninger è stata ottava, Elisabeth Görgl si è ritirata nello slalom.

Hosp aveva fatto una discesa buona, se non impeccabile, quella mattina. «Sfortunatamente, ho saltato lo sci un po ‘troppo presto nella parte inferiore. Poi mi ha sbalordito di nuovo, non è proprio ottimale a 130 km / h», ha detto il Bichlbacherin, che ha lottato per la Super -La combinazione è,

perché riflette lo sciatore perfetto

Era soddisfatta della posizione di partenza per lo slalom e ha promesso di «attaccare a pieno», cosa che ha fatto con il quarto miglior tempo. «Era molto difficile guidare con costole estremamente dure, strette e curve. Nella parte alta non era proprio ottimale, quindi ho pensato tra me, ora devo accendere il turbo», ha detto il 30enne Hosp, per il quale era la nona medaglia è la sua carriera alle Olimpiadi (la seconda d’argento) e ai campionati del mondo.

© Ezra Shaw / Getty Images Hosp, Höfl-Riesch e Mancuso possono salire sul podio

Tremando nell’area bersaglio

Tremava molto all’arrivo ed era «felice» quando ha raggiunto il suo obiettivo vincendo la medaglia. Hosp era ottavo dopo la discesa, e dopo la sua corsa di slalom, Höfl-Riesch e Maze erano ancora due forti corridori di slalom lassù e Mancuso e la seconda svizzera Lara Gut (poi eliminata) avevano rispettivamente 1,27 secondi e otto decimi.

Höfl-Riesch era già molto fiducioso dopo la discesa, ma aveva avvertito che un errore nello slalom poteva accadere rapidamente. Le è rimasto lontano e così la donna di Kitzbühel per scelta ha avuto un inizio perfetto per i Giochi invernali. «Sento solo un enorme sollievo, le tue enormi aspettative c’erano e anche un’enorme tensione», ha detto il campione del mondo di Schladming. Nello slalom tremava e tremava un po ‘ed era difficile da guidare, quindi è ancora più bello che sia andata così bene.

© Alexander Hassenstein / Getty Images Il momento di gioia: Höfl-Riesch esulta all’arrivo

Kirchgasser con il secondo miglior tempo di esecuzione

Kirchgasser aveva ricevuto un discreto pacco nella discesa, 3.04 secondi dietro («Era davvero pesante al piano di sotto. Cambio veloce, incisivo, luce-ombra») e voleva «battere giù» nello slalom. Ha fatto segnare il secondo miglior tempo alle spalle della ceca Sarka Strachova, che potrebbe anche diventare una favorita per lo slalom speciale, ma ha lottato con se stessa: «Non è stata di nuovo una buona corsa ed è stata contenuta. L’errore nel piatto ci è costato».

Fenninger si può accontentare dell’ottavo posto, le sue specialità devono ancora arrivare, la campionessa del mondo 2011 come la Görgl in pensione non arriva quasi mai agli allenamenti di slalom.

Solo 39 donne hanno gareggiato nella supercombinata, solo 22 sono entrate nella valutazione. Con attualmente un massimo di due di queste competizioni in una stagione di Coppa del Mondo, molti atleti, non ultimi gli austriaci, criticano che questa disciplina sia trascurata. Per inciso, nessun corridore veramente giovane è arrivato tra i primi cinque, Höfl-Riesch ha 29 anni, come Mancuso, Hosp e Maze sono 30 ciascuno, e anche lo svizzero Dominique Gisin, quinto, è 28.

Il risultato in dettaglio

1. Maria Höfl-Riesch (GER) 2: 34.62 2. Nicole Hosp (AUT) + 0.40 secondi 3. Julia Mancuso (USA) 0.53 4. Tina Maze (SLO) 0.63 5. Dominique Gisin (SUI) 1,50 6. Ragnhild Mowinckel (NOR) 1,53 7. Michaela Kirchgasser (AUT) 1,79 8. Anna Fenninger (AUT) 1,82 9. Sarka Strachova (CZE) 1,99 10. Marusa Ferk (SLO) 2.27 Avanti: Elisabeth Görgl (AUT) eliminata nello slalom

Tutti i risultati, le date e le decisioni sulle medaglie LIVE nel NEWS.AT Olympic Center!

Ed ecco la versione mobile del NEWS.AT-Olympia-Center!

Leggi le notizie gratuitamente per 1 mese ora! * * Il test termina automaticamente.

Altro su questo ▶

NOTIZIE DALLA RETE

Vinci subito auricolari true wireless da JBL! (E-media.at)

Nuovo accesso (yachtrevue.at)

8 motivi per cui è bello essere single (lustaufsleben.at)

Hamburger di gamberi al salmone con maionese al wasabi e cetriolo al miele (gusto.at)

Nella nuova tendenza: Shock-Down: per quanto tempo l’economia può resistere ai blocchi? (Trend.at)

Le 35 migliori serie per famiglie per ridere e sentirsi bene (tv-media.at)

E-Scooter a Vienna: tutti i fornitori e prezzi 2020 a confronto (autorevue.at)

Commenti

Registrati

Connettiti con facebook

napy-one Mar, 11 febbraio 2014, 07:43

rapporto

rispondere

e la nostra sensibile Anna, i preparativi erano troppi (ha detto qualcosa di simile), stress, ecc.

Pagina 1 di 1 »

Il ministro dell’Interno Wolfgang Sobotka ha ora una richiesta parlamentare dal parlamentare dei Verdi Albert Steinhauser

incidente mortale in barca sul lago Wörthersee

ha risposto. Nella breve risposta, il ministro ha affermato che né lui né alcun membro del suo gabinetto aveva «dato istruzioni orali o scritte» sulla questione.

L’incidente è avvenuto il 2 giugno davanti a Maria Wörth (distretto di Klagenfurt-Land). A bordo c’erano in totale cinque persone, quattro amici della Bassa Austria e lo skipper di 32 anni in rappresentanza del proprietario della barca, un imprenditore carinziano. Un 44enne del Waldviertel era al volante quando, secondo testimonianze, dopo alcune svolte brusche, un coetaneo imprenditore del Weinviertel andò in mare.

Conducente di barca ubriaco al momento dell’incidente.

Un’indagine ha mostrato che la testa della vittima è rimasta intrappolata nell’elica. Il rapporto finale concludeva che qualcuno doveva aver messo la barca in retromarcia. Il conducente della barca era ubriaco al momento dell’incidente. È responsabile del fatto di essere caduto dalla barca «nello stesso momento della vittima», cosa fortemente messa in dubbio nel rapporto finale.

Dopo l’incidente, erano state sollevate accuse secondo cui Sobotka, un conoscente dell’autista dell’incidente, aveva impartito istruzioni sul caso: secondo questo, il caso doveva «essere preso in carico direttamente dall’Ufficio di polizia criminale di Stato», e tutto il lavoro di stampa dovrebbe essere svolto dall’ufficio stampa del Dipartimento di Polizia di Stato. Come ha sottolineato la Direzione della Polizia di Stato, ciò era dovuto a un «malinteso nella comunicazione» tra l’ufficiale in servizio all’epoca e l’ufficiale in servizio permanente presso l’Ufficio di Polizia Criminale di Stato.

46 domande per i ministri dell’interno

Steinhauser ha posto un totale di 46 domande al ministro nella sua domanda. Questi ruotavano intorno al momento in cui Sobotka ha scoperto il caso. Steinhauser voleva anche sapere se il ministro si fosse occupato internamente del caso, avesse impartito istruzioni o fosse intervenuto.

Nella risposta, Sobotka nega di aver impartito un’istruzione. È stato informato dell’incidente la sera del 2 giugno dalla direttrice della Polizia di Stato Michaela Kohlweiß. Era stata anche lei ad aver incaricato l’ufficio investigativo statale di rilevare le indagini e il dipartimento di polizia di stato a occuparsi dei media. E: «La rapida informazione del capo dipartimento da parte dei dirigenti su eventi sensazionali è un prerequisito fondamentale per la gestione efficiente di un ministero».

Wörthersee News ha riferito

SPÖ chiede chiarimenti

Il rapporto finale sull’incidente mortale in barca

«Ordine ministeriale» dopo un incidente in barca?

Wörthersee: parola dell’esperto

Morte nel Wörthersee: indagini in finale

I testimoni del Wörthersee

Wörthersee: viaggio in barca verso la morte

Leggi le notizie gratuitamente per 1 mese ora! * * Il test termina automaticamente.

Altro su questo ▶

NOTIZIE DALLA RETE

Vinci subito auricolari true wireless da JBL! (E-media.at)

Nuovo accesso (yachtrevue.at)

8 motivi per cui è bello essere single (lustaufsleben.at)

Hamburger di gamberi al salmone con maionese al wasabi e cetriolo al miele (gusto.at)

Nella nuova tendenza: Shock-Down: per quanto tempo l’economia può resistere ai blocchi? (Trend.at)

Le 35 migliori serie per famiglie per ridere e sentirsi bene (tv-media.at)

E-Scooter a Vienna: tutti i fornitori e prezzi 2020 a confronto (autorevue.at)

Commenti

Registrati

Connettiti con facebook

»

La gara di slittino a squadre, che si tiene per la prima volta, rende i Giochi Olimpici di Sochi perfetti per la Germania. Come per gli uomini e le donne e nel doppio, la medaglia d’oro va al paese confinante con l’Austria. Miriam Kastlunger, Wolfgang Kindl così come Andreas e Wolfgang Linger si sono dovuti accontentare del settimo posto, a 1.182 secondi dal bronzo.

La Germania era in una classe a sé stante nella migliore formazione con Natalie Geisenberger, Felix Loch e Tobias Wendl / Tobias Arlt, che erano già stati dorati in Russia, e ha vinto davanti ai padroni di casa Russia (+1.030 secondi) e Lettonia (1.646). Come l’Austria, i co-favoriti Canada (4 °), Italia (5 °) e USA (6 °) sono rimasti a mani vuote nella staffetta.

Per l’Austria la competizione non è stata una buona stella sin dall’inizio, quando sono stati estratti i numeri di partenza, il numero dodici tra altrettanti partecipanti è stato un vero fallimento. Perché al momento della partenza degli austriaci, il ghiaccio della pista olimpica aveva già sofferto molto.

© Adam Pretty / Getty Images Wolfgang Kindl and Co. non ottengono nulla

Ancora e ancora questa curva cinque

Non sarebbe stata comunque sufficiente per una medaglia, perché Kastlunger ha commesso un grave errore durante la guida dopo la famigerata curva cinque ed era già notevolmente indietro con l’ottavo miglior tempo. «Ovviamente è stato un errore amaro. Ma il resto del viaggio è andato bene», ha detto il 19enne, che ha versato uno o due lacrime all’arrivo.

Kindl è quindi partito bene e ha ottenuto almeno il settimo tempo tra gli uomini. «Ho aspettato all’inizio e poi purtroppo ho sentito il mormorio del pubblico.

Сделать заказ

Ваше имя*

Ваш телефон*

Почта

captcha

Контакты
pharm-eu.ru
Контактное лицо:
Виталий

‎+7 (951) 658-80-65
Адрес:
Россия, Санкт-Петербург, ул. Звёздная, 8
наверх
×

Ваш телефон